Nuovo sito in versione beta MENU

live now Live now: Archivi Radio Raheem → Suono cosmico dall'universo

live now Live now

Archivi Radio Raheem → Suono cosmico dall'universo

Turbojazz

Bi-Mensile
Future Beats / House / Nu Jazz

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea.
Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

04/06/2019 - Turbojazz

21/05/2019 - Turbojazz

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

19/06/2018 - Turbojazz: Latin Special

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

13/11/2017 - Turbojazz x Jaxx Madicine w/ Dj Mad Mats

Due ore in compagnia di Jaxx Madicine in compagnia di Dj Mad Mats, creatore della Local Talk Records

06/11/2017 - Turbojazz w/ Bradley Zero

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

04/09/2017 - Turbojazz Guest: Phonorem

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.

- Turbojazz Presents: Broken Beat

Turbojazz, alias di Tommaso Garofalo, ha iniziato a collezionare vinili spinto dall’amore per la cultura black: da qui le influenze del soul anni ’70 e del funk boogie degli ’80, che mescola i suoni più sperimentali della musica elettronica contemporanea. Dopo gli studi in Electronic Music Production a NYC, Turbojazz ha dato vita al progetto FUTUREGROUND e ha portato i suoi dj set in giro per il mondo.